‘Femen’ contro il turismo sessuale, picchiata attivista

KYIV - Un'attivista della 'Femen', Diana Senich, è stata picchiata durante una manifestazione contro il turismo sessuale a Kyiv, davanti all'ingresso della stazione della metropolitana di 'Khreshatik', nel pieno centro della capitale ucraina. La giovane, si legge in una nota di 'Femen', sarebbe stata ricoverata per una "sospetta commozione cerebrale". Pare che il presunto assalitore sia stato fermato da alcuni cittadini e consegnato alla polizia. La manifestazione di oggi è stata fuori dal comune. A seno nudo, infatti, questa volta non c'erano delle belle ragazze, ma una donna in sovrappeso che indossava occhiali rossi con le lenti a forma di cuore e una parrucca di un biondo smaccatamente innaturale. Sul suo corpo la scritta 'Sex bomb'.

La corpulenta signorina si è sdraiata sul marciapiede davanti all'ingresso della metropolitana, mentre le altre attiviste, in tuta, hanno piazzato dei segnali di pericolo con un disegno a metà tra una bomba e un seno e hanno iniziato a gridare "Pericolo! Qui c'è una bomba sexy!", bloccando il passaggio.

Le 'Femen' hanno così voluto protestare ancora una volta contro il turismo sessuale nell'ex repubblica sovietica, che potrebbe aumentare a dismisura durante il campionato europeo di calcio che si giocherà in Ucraina e Polonia tra un mese. Ma 'bomb' è probabilmente anche un accenno alle esplosioni che la settimana scorsa hanno gettato nel caos Dnipropetrovsk, ferendo circa 30 persone, tra cui una decina di bambini e ragazzini.

Ats Ans

Via: tio.ch


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~PerOW$sE

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply