Femen: essere nude in pubblico per un nuovo femminismo

Ma all'apertura del nuovo "campo di addestramento" c'è posto anche, e sopratutto, per porsi domande sul futuro dei movimenti delle donne e fare anche un po' di sano mea culpa. "Dov'è finito il femminismo?", ha chiesto sarcastica Shevchenko prima di continuare il discorso con una risposta che ha già dato decine se non centinaia di altre volte, "nelle università? nei convegni? nelle riviste?". La gente tace senza saper cosa dire, ma la risposta è "sì, in larga parte". Quasi nessuno (o pochi) dei gruppi femministi europei o americani ormai vanno più in strada. La forte ondata degli anni Settanta che ha portato le donne a lottare per poter vestire liberamente con pantaloni e minigonne, poter scegliere la pillola anticontraccettiva, l'aborto (in alcuni posti) e il divorzio, dalla piazza si è lentamente ritirata nelle torri d'avorio (fenomeno che ha colpito anche gli uomini dei movimenti di estrema sinistra degli stessi anni). Basta pensare a quella che in Francia e nel mondo è forse l'attivista e filosofa femminista più famosa ancora in vita: Luce Irigaray. Dopo un debutto tra le strade delle manifestazioni belghe e francesi, si è poi sempre più concentrata in dibattiti sulla sessualità e il post strutturalismo, troppo sofisticati e intricati perché il paese reale ci badasse. Così molti si sono dimenticali di lei e delle sue battaglie.
© Riproduzione riservata

STAMPA | SCRIVI | COMMENTI

Via: formiche.net


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~NDJNP$1iL

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply