Femen in topless festeggiano "l’addio del Papa" (foto)

Pubblicato il 12 febbraio 2013 14.11 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2013 14.13<!-- | di lbriotti -->

PARIGI – Le attiviste ucraine del Femen hanno festeggiato “l’addio del Papa” a modo loro: irrompendo a seno nudo nella navata centrale della chiesa di Notre Dame di Parigi.

Le attiviste hanno gridato “Pope no more” (“mai più un Papa” n.d.r). Le Femen erano “armate” con alcuni pezzi di legno ed hanno  fatto suonare alcune nuove campane che sono provvisoriamente esposte nella chiesa in attesa della sostituzione delle  vecchie.

Numerosi visitatori della cattedrale hanno espresso il loro fastidio ed hanno invitto le giovani donne a coprirsi. Dopo pochi minuti è intervenuto il servizio di sicurezza della chiesa, che le ha costrette a uscire.

Lo scorso 13 gennaio, le Femen si erano presentate a seno nudo in piazza San Pietro mentre era in corso l’Angelus (Ap/LaPresse)


Femen in topless festeggiano l'addio del Papa15

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa14

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa13

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa12

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa11

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa10

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa09

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa08

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa07

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa06

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa05

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa04

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa03

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa02

Femen in topless festeggiano l'addio del Papa01

Open bundled references in tabs:

Via: blitzquotidiano.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~uAA9i$2EM

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply