Francia: ex Femen tunisina Amina fermata per falsa denuncia

(ANSAmed) - TUNISI, 16 LUG - La tunisina Amina Sboui, ex del
gruppo femminista Femen, è sospettata dalla polizia francese di
aver ''inventato'' l'aggressione subita nella metropolitana di
Parigi il 7 luglio scorso e sarebbe stata fermata per aver
denunciato un reato immaginario. La notizia, uscita ieri in
Francia, è arrivata anche in Tunisia.

I poliziotti parigini dubitano della sua buona fede, poiché i
fatti da lei denunciati non risultano dai filmati dalle
telecamere di sorveglianza della metropolitana. Martin Pradel,
l'avvocato di Amina, si dichiara ''sconvolto'' e mantiene la sua
versione dei fatti.

Lo scorso 7 luglio Amina, diventata simbolo della protesta
laica contro l'integralismo islamico, aveva raccontato sul suo
profilo Facebook di essere stata trascinata con la forza fuori
dalla stazione di place de Clichy, poco lontano dal quartiere di
Pigalle. Era prima mattina e un uomo - aveva raccontato -
l'aveva presa per il braccio obbligandola a seguirla, e si era
così ritrovata in mezzo a cinque uomini, ''salafiti'' a suo
dire, che le avevano rasato le sopracciglia e una ciocca di
capelli, minacciando di violentarla. "Non ti meriti la bellezza
che Allah ti ha dato", le avrebbero detto. Nel pomeriggio dello
stesso giorno la giovane aveva sporto denuncia per aggressione
di gruppo.

In Tunisia le notizie di Amina non hanno mai avuto molto
rilievo sui media locali, quasi a segnare una sorta di
disinteresse per il personaggio e le sue gesta, forse ritenute
da sempre poco credibili. (ANSAmed).

Via: ansa.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~xtGpP$5Go

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply