Incendio all’alba alla sede ufficiale delle Femen a Parigi

di Federica Nota

Ancora timore e trepidazione per le Femen, gruppo di attiviste perlopiù tra i 18 e i 25 anni, ormai note in tutto il mondo per i loro blitz a seno nudo davanti ai palazzi e alle sedi più importanti del mondo, per denunciare turismo sessuale, sessismo e altre discriminazioni sociali. Il 21 luglio è scoppiato un incendio all’interno della loro sede ufficiale a Parigi, attorno alle 5 del mattino.

Le Femen durante una protesta – Fonte: polisblog.it

Le fiamme hanno dapprima coinvolto la stanza della 23enne attivista ucraina e leader del gruppo francese Inna Shevchenko, che al momento non era però in sede, raggiungendo poi il secondo piano. All’interno dell’edificio, situato nella periferia nord-orientale di Parigi, dormivano Pauline Hiller e Marguerite Stern, note ai media di recente in quanto detenute per quasi un mese in Tunisia, dopo la manifestazione della loro indignazione il 29 maggio scorso, a sostegno della blogger Amina. Le due ragazze presenti hanno prontamente chiamato i soccorsi, come si legge nell’annuncio pubblicato sul sito dell’organizzazione, nessuno è rimasto ferito, il fuoco è stato estinto. Nessun danno grave a cose e persone, ha puntualizzato la polizia francese.

La prefettura parigina ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di incidente, ma l’organizzazione femminile ha raccontato di una telefonata ricevuta nei giorni scorsi che le aveva definite come “streghe che meritano di bruciare”.

La sede Femen a Parigi dopo l’incendio – Fonte: melty.it

E’ lo stesso gruppo di attiviste a dare la notizia sul proprio profilo Facebook: «Il centro di addestramento delle Sextremist (le estremiste del sesso, n.d.r) è stato sconvolto da un rogo che si è prodotto alle 5,30 di questa mattina (…) Le conseguenze sono disastrose: un intero piano del Lavoir Moderne Parisien è andato distrutto. Gli esperti criminologi sono al lavoro per stabilire l’origine dell’incendio». Secondo la leader francese Inna potrebbe essere un tentativo di sabotaggio, viste le continue minacce che ricevono.

Nel frattempo, sui social network si susseguono messaggi di solidarietà rivolti all’indirizzo dell’organizzazione femminista, in prima linea, nonostante ambiguità e contraddizioni, per i diritti delle donne e contro ogni gerarchia religiosa.

Via: ilreferendum.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~JM5hC$3jd

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply