Martedì 11 marzo a Udine per CALENDIDONNA 2014 “Femen. La …


Martedì 11 marzo a Udine per CALENDIDONNA 2014 “Femen. La nuova rivoluzione femminista”

 

Martedì 11 marzo alle 18 in sala Corgnali alla biblioteca “Joppi”

“FEMEN. LA NUOVA

RIVOLUZIONE FEMMINISTA”

Dialoghi in biblioteca” dedicati a Calendidonna con la presentazione del volume curato da Maria Grazia Turri

 

 

 

Nuovo appuntamento per Calendidonna 2014, il ricco cartellone di iniziative messe in campo dal Comune di Udine in occasione della giornata internazionale della donna. Martedì 11 marzo alle 18 in Sala Corgnali, per il ciclo “Dialoghi in Biblioteca” (questa settimana eccezionalmente di martedì anziché, come sempre, di mercoledì) verrà presentato il volume “Femen. La nuova rivoluzione femminista” a cura di Maria Grazia Turri ed edito lo scorso anno da Mimesis.

 

Durante la serata, organizzata in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità del Comune di Udine, dialogherà con la curatrice il professor Luca Taddio, docente di estetica all’Università degli Studi di Udine e direttore editoriale di Mimesis.

 

Alla luce degli importanti cambiamenti in atto nei rapporti tra generi e generazioni, il volume discute alcune tematiche necessarie per comprendere come stanno cambiando i movimenti delle donne, dal lavoro di cura, che rappresenta il fil rouge che ha attraversato nel tempo i diversi movimenti femministi alla voce maschile; dalla relazione fra tecnologie della comunicazione, migrazioni e attivismo femminile fino ad una riflessione sul valore simbolico del corpo.

 

Il movimento Femen è assunto come metafora e come esempio emblematico di questi mutamenti nella costruzione di politiche, conflitti e soggettività sul nesso tra corpi, poteri e libertà. “Sextremism”, “Femen è morte al patriarcato”, “Il mio corpo è il mio manifesto” sono slogan assai diversi da “Il corpo è mio e lo gestisco io” del femminismo degli anni ’70 e sono scritti sul corpo e questo perché l’idea che sta alla base del “corpo Femen” è sostanzialmente quella di libertà, con l’articolazione che questa comporta.

 

Maria Grazia Turri, economista e filosofa, insegna Linguaggi della comunicazione aziendale e Fondamenti della comunicazione presso il Corso di laurea in management dell’informazione e della comunicazione aziendale all’Università di Torino. Collabora con il Laboratorio di Ontologia teoretica e applicata (LABONT). Tra le sue pubblicazioni: La distinzione fra moneta e denaro, 2009; Gli oggetti che popolano il mondo, 2011; Biologicamente sociali, culturalmente individualisti, 2012. Ha curato il Manifesto per un nuovo femminismo nel 2013.

 

 

Print PDF

Related posts:

  1. 5 marzo-4 aprile, a Udine CALENDIDONNA 2014 ha il volto delle attiviste di Femen   Da mercoledì 5 marzo a venerdì 4 aprile a...
  2. CALENDIDONNA 2014, un excursus sulle edizioni passate e un concerto per l’8 marzo   Entra nel vivo la rassegna organizzata dal Comune di...
  3. Sabato 8 marzo per CALENDIDONNA 2014 un excursus sulle edizioni passate e il concerto della cantante sarda Elena Ledda   Domani, 8 marzo, giornata internazionale della donna CALENDIDONNA 2014,...
  4. Martedì (grasso) 4 marzo in Ludoteca a Udine “la rivoluzione dei calzini spaiati” Domani, martedì grasso, in Ludoteca “la rivoluzione dei calzini spaiati”...
  5. Il programma completo di CALENDIDONNA 2014 #udineperledonne   CALENDIDONNA 2014   #udineperledonne       Calendidonna, l’appuntamento...

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Chiavi di ricerca: 11, 2009, anni, Comune di Udine, Corpo, costruzione, denaro, donna, informazione, internazionale, lavoro, morte, nuova, nuovo, presentazione, relazione, rivoluzione, tecnologie, Udine, Università

Via: ilgiornaledelfriuli.net


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~0QRyd$4wI

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply