Niente capezzoli su Facebook, oscurato il profilo delle Femen – Zeus News

femen

Le Femen sono il gruppo femminista nato in Ucraina per contestare l'allora governo, poi deposto, che teneva troppo le parti di Putin.

Hanno riscosso parecchia notorietà in Francia grazie alle continue manifestazioni in topless, nonostante il freddo più polare; anche in Italia si sono fatte notare soprattutto per l'assalto a Berlusconi mentre andava a votare in un seggio di Milano, al grido di "Basta Berlusconi", sempre rigorosamente a seno nudo.

Le Femen hanno ottenuto il loro successo anche grazie alla Rete: recentemente sono andate anche sulla Tv italiana grazie a Giulia Innocenzi, che le ha invitate nella sua trasmissione su La7.

Ma questo grande successo, in cui a seno nudo contestavano il Papa ed esaltavano i matrimoni gay, è stata la causa di una loro esplusione dalla Rete. O per lo meno da Facebook, che ormai è diventata una buona fetta della Rete stessa (e parecchi conoscono solo quella).

Pare che migliaia di utenti Facebook, dopo la trasmissione, abbiano segnalato il profilo delle Femen come pornografico; Facebook lo ha sospeso, in nome della sua rigida e puritana policy che proibisce soprattutto l'esibizione dei capezzoli.

Le Femen sono sempre in prima linea per la libertà di espressione, anche se non mancano, a volte, nelle loro performance atti di autentica intolleranza per le opinioni degli altri. Adesso contestano l'oscuramento su Facebook e ne chiedono la revoca.

Molti che hanno contestato il profilo delle Femen poi magari solidarizzano quando, in modo altrettanto sbagliato e intollerante, vengono chiusi profili di persone e associazioni contrarie ai matrimoni gay.

Purtroppo non si è capito che la tolleranza deve valere sempre, soprattutto per chi la pensa in modo diverso da noi.

Via: zeusnews.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~RPqRG$5dm

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply