Parla Josephine Witt, la ex Femen che ha lanciato i coriandoli a …

16 aprile 2015"Sono io. Mi avete già trovato". Inizia così l'intervista sul Corriere della Sera a Josephine Witt, 21 anni, la studentessa di filosofia che prima di ieri, prima della clamorosa protesta dentro la Bce, è stata la Femen più famosa della Germania. Grazie a due azioni eclatanti: saltò, a seno nudo, davanti a Merkel e Putin alla fiera di Francoforte. E manifestò in Tunisia a favore di Amina, la prima Femen araba: sempre svestita, venne arrestata e si fece 29 giorni di carcere. 

"Ho preso di mira diversi politici"
"La polizia? Mi hanno tenuto dentro due ore e mezzo, sono già fuori, hanno preso il nome e il resto, è tutto a posto". Quando i giornalisti le chiedono perché abbia fatto quest'azione, Josephine risponde: "Sono un'attivista politica da tanto tempo. E ho preso di mira diversi politici...". 

"Non è contro la persona di Mario Draghi, ma per ciò che rappresenta: la Bce. Da tempo in Germania ci sono queste proteste contro la Banca centrale per la situazione greca, a Francoforte c'è stata una mobilitazione durata un mese contro il suo nuovo grattacielo. Si tratta di un'istituzione che ha un'enorme influenza sulle nostre vite e però su di lei non c'è nessun controllo di tipo democratico, non viene eletta. Rappresenta l'arroganza del potere, privato della legittimità popolare. E' il grande problema della politica europea, l'assenza di verifiche democratiche sulle decisioni che vengono prese e condizionano le vite di decine, anzi di alcune centinaia di milioni di persone".

Fai ancora parte delle Femen? 
"Ho perso contatto con loro - spiega - Per esempio, non sfilo più a seno nudo, a Draghi non ho mostrato le tette. Non so cosa succede dentro l'organizzazione, ci sono state cose poco chiare. Ma non rinnego assolutamente niente, lì ho imparato molto".

Via: rainews.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~Hv9CR$60x

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply