"Pussy Riot colpevoli di blafemia". E le attiviste di Femen tagliano …

Colpevoli di teppismo a sfondo religioso. Alle 15 di Mosca il giudice ha letto la sentenza alle Pussy Riot, le tre giovani cantanti punk che si sono esibite in una performance anti Putin nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Barriere di acciaio sono state erette nelle strade attorno al tribunale Khamovichesky e la polizia impedisce l'accesso a pedoni e automobilisti.

Secondo la corte presieduta da Marina Syrova le tre ragazze hanno suonato una canzone «blasfema, insultante» nella cattedrale, commettendo una «grave violazione dell'ordine pubblico, disturbando la quiete dei cittadini e insultando profondamente le convinzioni del fedeli ortodossi» si legge nella sentenza.

Tensione altissima, intanto, a Mosca. La capitale russa è invasa dai manifestanti e si temono scontri con la polizia. Tra i sostenitori della band, le attiviste di Femen, note per le proteste in topless. Questa volta, le belle ucraine hanno inscenato una rappresentazione blasfema. Una di loro, con una sega elettrica, ha tagliato una croce di legno.

Via: cronacaqui.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~mBQzN$1Wd

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply