Tunisia, Amina di nuovo libera. La Femen era in carcere da maggio

Tunisia, Amina di nuovo libera. La Femen era in carcere da maggio.

Amina Tyler non si trova più in carcere. La giovane attivista Femen è stata liberata ieri dal penitenziario di Sousse, nel sud della Tunisia. Di fronte alle telecamere  la 19enne si è mostrata sorridente e ha fatto il segno della vittoria. La ragazza, divenuta nota per le proteste contro il governo islamico tunisino, era stata arrestata lo scorso maggio e da allora si trovava in carcere. L’accusa mossa contro di lei era di profanazione di tombe, un reato punibile in Tunisia con due anni di galera. Amina aveva scritto la parola “Femen” sul muro di un cimitero per protestare contro una riunione del gruppo salafita “Ansar al-Shariah”.

Altre attiviste Femen hanno protestato per Amina - Per la sua liberazione si sono mobilitati in tanti, le richieste sono giunte da diverse Ong e da associazioni per i diritti umani. Altre attiviste Femen hanno avuto guai con la giustizia dopo aver manifestato a favore di Amina a seno nudo. La stessa attivista e blogger aveva fatto parlare di sé anche per aver diffuso in rete delle foto che la ritraevano in topless e che rappresentavano una protesta contro la morale islamica. Ora che è libera il suo avvocato, che aveva preannunciato il provvedimento della magistratura tunisina, ha detto che “si trova con la sua famiglia” e che spera “che sia del tutto al sicuro”.

Via: fanpage.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~7QRyd$3tp

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply