Ucraina 2012, calcio e prostitute…

Le ragazze di Femen, il gruppo di femministe ucraine famose per i
loro topless, ci hanno provato in tutti i modi, ma le possibilità
che questi Europei si trasformino per migliaia di tifosi in una
gita sessuale restano altissime. Per rendersene conto basta dare
un'occhiata su Internet. La prima associazione che Google fornisce
per la parola "Ucraina" è "Unione europea". La seconda: "Donne".
Non è un segreto che il Paese sia già oggi tra le mete europee più
gettonate per il turismo sessuale, con Odessa in cima alla lista
delle città preferite. Nelle città abbondano locali dedicati a lap
dance, case d'appuntamento e hotel a luci rosse.

Conseguenza? L'Ucraina ha il tasso di diffusione di Hiv più alto
d'Europa. L'ultima ricerca attendibile, quella dell'Unaids datata
2007, indicava in 500 mila le persone ammalate di Aids. Su una
popolazione di 47 milioni di persone, significa più dell'1 per
cento. "Rispetto ad altri Paesi europei, le prestazioni sessuali in
Ucraina, così come in Polonia, sono economiche. Questi Paesi
possono diventare molto attraenti per turisti sessuali che sono
tifosi di calcio", si legge in un report commissionato dalla Uefa e
pubblicato sul settimanale "Kyiv Weekly".

Dietro il fenomeno, oltre ai costi, ci sono altri motivi. La
bellezza delle ragazze locali unita alla povertà di una popolazione
costretta a vivere con salari inadeguati al costo della vita; a
Kyiv lo stipendio medio è di 400 euro al mese e l'affitto di un
bilocale in periferia difficilmente scende sotto i 500 euro. Poi il
visto, che non è necessario per i cittadini della Ue intenzionati
ad entrare in Ucraina. Infine la repressione del fenomeno,
praticamente inesistente: la prostituzione non è legale, ma è
punita come reato amministrativo. Tradotto, una ragazza colta in
flagrante deve pagare una multa che può variare da 17 agli 85 euro.
Un rischio che si può correre, considerando i guadagni: secondo
quanto riferito da alcune agenzie di escort, in media un'ora di
compagnia costa 50 euro, e il prezzo può triplicare se la ragazza
parla inglese.

Via: espresso.repubblica.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~r6PPe$wA

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply