Vertice Asem, Milano è blindata: proteste e mobilitazioni si …

Milano, 16 ottobre 2014 - Nel primo giorno del vertice euroasiatico Asem a Milano si scatenano le proteste in città. Due attiviste del gruppo "Femen" sono state bloccate dalle forze del'ordine in piazza Duomo dove hanno inscenato una protesta a favore del popolo ucraino. Le due sono al momento in corso di identificazione. Le Femen, arrivate all'altezza dell'imbocco della Galleria Vittorio Emanuele, si sono spogliate e, a seno nudo, si sono cosparse di vino rosso, a simboleggiare del sangue versato sul popolo ucraino. Hanno detto di essere cittadine francesi e di avere i documenti nell'albergo in cui alloggerebbero. Sono in corso accertamenti da parte della Polizia di Stato.  "Pensiamo che ospitare un assassino che sta uccidendo un'intera nazione in questo momento e questo signore ucraino e stringergli la mano - hanno detto le due ragazze - significhi ignorare le torture, gli omicidi e la guerra in corso in Ucraina, che è stata avviata ed è sostenuta da Putin".

IL VERTICE ASEM - Giovedì 16 e venerdì 17 ottobre Milano ospita il decimo vertice Asem (Asia Europe Meeting) cui partecipano Capi di Stato e di Governo di 50 Paesi di Europa e Asia (FOTO).  Il vertice si svolgerà presso il MiCo (Milano Congressi) in via Gattamelata (Fiera Milano City). Il tema dell'incontro è 'Un partenariato responsabile per la crescita sostenibile e la sicurezza', per un'occasione di dialogo, confronto e cooperazione tra i paesi europei e quelli asiatici. Per l'occasione l'intera città è del tutto blindata. A protezione di premier e presidenti e delle loro relative delegazioni, sono stati schierati circa duemila tra poliziotti, carabinieri e finanzieriMilano vedrà poi alcune delle sue arterie principali aprirsi e chiudersi al passaggio dei cortei delle auto ufficiali preceduti e seguiti dalle scorte delle nostre forze dell'ordine. Il premier Matteo Renzi ha incontrato il primo ministro cinese Li Keqiang fra gli studenti del Politecnico. (FOTO)

LE PROTESTE - In piazza sono scesi anche alcuni attivisti in protesta contro il Primo ministro thailandese Prayut Chan- o- cha. (FOTO). Il corteo studentesco, partito da largo Cairoli, è organizzato dai collettivi come 'risposta' alla manifestazione contro l'immigrazione che la Lega Nord terrà sabato in città. Alcune centinaia i manifestanti. Al corteo presenti anche giovani thailandesi che sfilano con un manifesto con il volto del primo ministro thailandese e la scritta "Prayuth is a criminal" contestando la presenza per il vertice Asem del Generale Prayuth Chan-ocha, il comandande in capo delle forze armate Tailandesi che ha organizzato il colpo di Stato militare del 22 maggio scorso, e il suo riconocimento da parte della comunità internazionale (VIDEO)

Un centinaio di cittadini del Bangladesh hanno protestando contro i vertici del loro Paese in piazzale Turr a Milano, poco distante dal centro congressi Mico. Di fronte al gruppo di contestatori si sono radunati una trentina di sostenitori dell'attuale governo. A dividere i due gruppi è stato schierato un cordone di carabinieri e polizia in tenuta anti sommossa.  "Dal 5 gennaio il Bangladesh è governato da un premier che non è stato eletto e il governo viola i diritti civili - ha spiegato un bengalese residente a Milano -, chiediamo che vengano indette delle libere elezioni". 

Nel pomeriggio una ventina di giovani, studenti e militanti dei centri sociali, è entrata nel cortile dell'università Statale di Milano con bandiere No Tav. Il gruppo ha raggiunto "l'info point sciopero" all'interno dell'ateneo attorno al quale si discuterà degli eventuali interventi e azioni durante la giornata di mobilitazione per il vertice Asem. 

Un gruppo di manifestanti, alcuni con il volto coperto, di area anarchica, ha imbrattato, questo pomeriggio, una sede della Lega delle cooperative in viale Jenner. Secondo quanto riferito dalla polizia non si registrano danneggiamenti ma solo delle scritte su muri e vetrine. Il gruppo di manifestanti, una cinquantina di persone, ha poi preso la metropolitana girovagando fino a scendere in piazza Romolo, per poi risalire in direzione centro, seguiti a distanza dalla Digos che teme possibili blitz per la concomitanza del vertice Asem.

La rottura di un tubo in Largo Carrobbio, nel pieno centro di Milano, ha provocato l'interruzione dell'erogazione dell'acqua in una zona dove si trovano molti alberghi pieni di delegazioni arrivate in città per il vertice Asem. Il guasto è stato segnalato attorno alle 7 ma Metropolitana Milanese, gestore del sistema idrico, ha prima avvertito tutti i gestori degli hotel e poi ha interrotto l'erogazione dell'acqua per consentire alla squadra mandata sul posto di riparare il tubo.

SITUAZIONE TRANQUILLA DAVANTI ALL'HOTEL DI PUTIN -  Situazione tranquilla davanti al Westin Palace di piazza della Repubblica, a Milano, l'albergo che ospita la folta delegazione russa in visita al capoluogo lombardo per il vertice AsemSembra che siano state prenotate 35 stanze per lo staff del presidente, Vladimir Putin. Anche lui dovrebbe alloggiare qui ma per motivi di sicurezza non ci sono notizie certe in merito. Stasera è atteso all'incontro informale della Presidenza della Repubblica a Palazzo Reale, dove sarà presente anche il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko. Intanto, quest'ultimo oggi pomeriggio ha incontrato un centinaio di manifestanti ucraini che manifestavano all'Arco della Pace. (

Open all references in tabs: [1 - 7]

Via: ilgiorno.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~eRinI$5U5

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply