Vita Cattolica contro Calendidonna: le Femen manifestano a seno …




Il settimanale cattolico di Udine: meraviglia che il Comune abbia deciso di dedicare loro una manifestazione così prestigiosa

      UDINE. «Meraviglia che il Comune di Udine abbia deciso di dedicare una manifestazione così prestigiosa come Calendidonna al movimento delle Femen, le ragazze che manifestano le loro ragioni a seno nudo».

      Lo afferma un editoriale che verrà pubblicato domani sul settimanale cattolico di Udine, La Vita Cattolica, e di cui è stata data oggi anticipazione.

      «Davvero l'idea che il corpo sia assunto come manifesto su cui issare messaggi - prosegue l'editoriale - è l'orizzonte che si vuole dare alle tante battaglie che ancora attendono le donne? Proprio ora che l'approccio alla questione di genere, anche grazie alle donne migranti, si arricchisce dell'apporto fecondo di universi femminili diversi, si punta a chi invece agisce secondo pratiche e discorsi standardizzati anche in contesti del tutto differenti, ad esempio in Occidente e in Medio Oriente, con danni spesso significativi?

      Il rischio è quello, grave, di mettere in ombra la pluralità delle esperienze a favore invece di un movimento, quello delle Femen, irrigidito nei propri slogan ma agevolato da un'esposizione mediatica elevatissima e altrettanto “patinata! e superficiale».

      Il settimanale cattolico paventa infine il rischio «che venga messo sotto silenzio tutto quel patrimonio di cultura e pratica politica che generazioni di donne impegnate ci hanno trasmesso».




      Via: messaggeroveneto.gelocal.it


      Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~I0mJY$4ts

      This entry was posted in IT and tagged on by .

      About FEMEN

      The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

      Leave a Reply