Femen. L’ipocrisia fatta donna

Stampa questo post Stampa questo post

Il movimento Femen, che si batte contro le discriminazioni sociali, è al centro di polemiche, in quanto avrebbe rifiutato diverse potenziali attiviste poichè non abbastanza avvenenti.

Femen. L'ipocrisia fatta donna-G.C.- -19 febbraio 2013- Si battono contro il sessismo e le discriminazioni sociali. Sono famose, le attiviste di Femen, il movimento ucraino noto per la pratica di manifestare in topless. Loro dicono di spogliarsi per dimostrare di non aver armi, per attirare l'attenzione, perchè un gesto così provocatorio è l'unico che possa apparire realmente rivoluzionario, perchè vogliono manifestare al mondo il loro essere donne, in un contesto ancora troppo maschilista.

Metodi opinabili forse, ma propositi ottimi, indubbiamente. Non fosse che, fin dalla creazione del movimento nel 2008 da parte di Anne Hutsol, non si sono mai viste, in tv o su internet, più di un paio di attiviste del Femen che non avessero un corpo mozzafiato, curve perfette, capelli fluenti e volto grazioso.

Ora cominciano a piovere segnalazioni e proteste: diverse donne si lamentano per essere state rifiutate dal gruppo, in quanto considerate non abbastanza belle e telegeniche. D'altra parte, il fine ultimo del movimento è quello di attirare l'attenzione, per cui via libera alla strumentalizzazione del proprio corpo per dire basta all'immagine della donna oggetto; via libera alla discriminazione delle meno belle per dire basta all'emarginazione sociale.

Irina Shevchenko, la leader del movimento, di fronte alle accuse mosse, ha voluto subito specificare che non è vero niente, che nessuna tra loro si sognerebbe mai di precludere l'accesso a nuove attiviste. Ha sottolineato anche che all'interno del movimento siano state accettate anche donne di oltre 120 chilogrammi. Solo, non c'è modo di farle andare tutte in prima linea.

D'altronde Femen vive d'immagine: per questo, nelle manifestazioni di piazza e nei contatti con i media, è meglio usare donne giovani e belle, dai fisici statuari e dalla sensualità sprizzante.
Esser sessiste è solo lo scotto da pagare affinchè gli altri non lo siano più.

 

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK DI ARTICOLOTRE.COM !!


Open all references in tabs: [1 - 5]

Via: articolotre.com


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~iMhDZ$2HG

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply