Il Movimento Femen Protesta A Kyiv


Il movimento Femen, passato alla ribalta soprattutto per le sue doti naturali che mostra in pubblico senza pudore, non passa chiaramente inosservato. Le attiviste provenienti dalla Russia ed in particolare dall'Ucraina, cercano di sensibilizzare l'opinione pubblica magari con metodi non proprio tradizionali.

Il movimento Femen non si ferma davanti a niente, e sicuramente si tratta di un movimento con le idee molto chiare. In realtà tutte le attiviste che fanno parte di questo movimento hanno degli ideali comuni come combattere la commercializzazione del sesso, della prostituzione, e difendere i diritti femminili e le pari opportunità, mostrandosi in pubblico senza veli come forma di protesta.

Ultimamente le belle attiviste si sono fatte vedere per protestare davanti alla Procura di Kyiv con scritte del tipo : "Morte agli stupratori" e altre ancora con scritte "Il Paese vuole vendetta". Infatti il fine del Movimento Femen è quello di sensibilizzare il più possibile le persone su questi temi veramente spiacevoli.

A quanto pare nell'est europeo ed in particolare in Ucraina sarebbero più di migliaia le donne violentate, secondo il Movimento Femen. Tra l'altro le stesse donne non sono protette dalle Istituzioni e neanche godono di una protezione giuridica che possa loro salvaguardarle. Intanto le attiviste continuano a protestare senza sosta e soprattutto senza veli per cercare di ribaltare una situazione veramente assurda.

Anche gli altri paesi europei potrebbero appoggiare il Movimento Femen soprattutto per affrontare il problema in ambito europeo e in particolare a Bruxelles.

Via: paid2write.org


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~trzzk$lH

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply