Jodie Foster, Frigide Barjot, Femen, diavolo e ombrello #30annifa

14 gennaio 2043. Dopo un terremoto o una qualsiasi altra catastrofe naturale il pericolo più temuto dai sopravissuti sono gli sciacalli. Entrano nelle case pericolanti e si aggirano nella notte tra le rovine saccheggiando ciò che rimane.

Oggi, caro dottore, voglio parlarle di questo. So quanto disprezza i miei ritagli di giornale. Però nel gennaio del 2013 accadde qualcosa di significativo. Lei ricorda Jodie Foster?

Era un’attrice. Durante il discorso di ringraziamento per il Golden Globe alla carriera dichiarò la propria omosessualità e l’amore per la donna con cui aveva condiviso la cura dei suoi due bambini.

No, non le faccio questa premessa perché voglio fare a sorpresa coming out dal suo lettino. In quei giorni in Francia c’era stata una manifestazione organizzata da una tale Frigide Barjot contro le nozze gay e l’adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso.

In risposta a quella discriminazione di massa appoggiata dai vescovi cattolici, in nome di Dio e del dna, un gruppo di attiviste Femen, a Roma, inscenò una protesta spogliandosi in piazza San Pietro mentre parlava il Papa. Una signora ne picchiò una con l’ombrello e le urlò contro: “Sei il diavolo, sei il diavolo!”

Non le sto parlando del medioevo ma di trent’anni fa. Gay e lesbiche erano discriminati come durante il nazismo. Perché le ho parlato di Jodie Foster? Nell’alta società la ricchezza permetteva una libertà negata alla gente comune dove è più facile coltivare il pregiudizio.

Cosa c’entrano gli sciacalli? Questo è il punto. Un monsignore francese, tale Padovin, si sentiva offeso dagli omosessuali che reclamavano i propri diritti perché la politica aveva urgenze più serie, come la disoccupazione, il debito, gli anziani e arrivare a fine mese.

Idee come questa si aggiravano nella notte della crisi tra le case di chi era stato colpito dalla cattiva sorte e cercavano di saccheggiare il bene più prezioso: la dignità umana. Per cui dottore non smetterò di venire nel suo studio.

Alla mia età dovrei pensare alla prostata, alle valvole cardiache e alla sempre più scarsa capacità respiratoria. Però solo nel pensiero, nei ricordi e nelle idee che circolano in questa testa, trovo me stesso. Troppo facile picchiare il diavolo con un ombrello.

Ciò che sembra superfluo nell’età critica in cui vivo, in realtà, è il punto di partenza. Ricorda Pinocchio? Geppetto era povero eppure adottò un pezzo di legno. Le bugie del suo burattino lo hanno messo in difficoltà come poi è stato per gli italiani negli anni ’10 del XXI secolo. Il pregiudizio però lo avrebbe ucciso.

Via: peccatore.gqitalia.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~XFBkR$25c

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply