La (proto) Femen che ci piace di più

“Belle, svestite e molto arrabbiate”, si legge nel ritratto delle Femen che Gianna Fregonara ha scritto per La Lettura. A me le Femen piacciono: mi piace la loro grinta, la loro spavalderia, la loro determinazione, il loro “andare per le strade, essere poco cerebrali”, come ha raccontato una delle leader, Josephine Witt, a Mara Gergolet.

Ma se ai tre aggettivi che le qualificano togliessimo il primo - belle – mi piacerebbero ancora di più.

A quando Femen in là con gli anni e con i seni un po’ cadenti, come la proto-Femen che vedete qui sopra, la poetessa Alda Merini? Svestita, molto arrabbiata. E straordinariamente efficace nel dimostrare che sì, il corpo nudo può diventare uno strumento politico.

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.


Via: 27esimaora.corriere.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~8ZEIQ$3ui

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply