Protesta Femen a Parigi: con le femministe c’è anche suor Veronique

(Foto LaPresse)








PARIGI – E’ spuntata anche una suora tra le attiviste di Femen, che lunedì 15 ottobre hanno tenuto una prima manifestazione davanti al ministero della Giustizia a Parigi contro il verdetto dei giudici francesi nella vicenda degli stupri collettivi a Fontenay-sous-Bois, in cui dieci dei quattordici ragazzi accusati di violenze su due teenager sono stati assolti e gli altri quattro condannati a pene leggere.


Suor Veronique, una monaca dell’ordine domenicano, si è fatta ritrarre insieme alle attiviste a seno nudo, a Place Vendome, una delle piazze più famose della capitale. Davanti agli occhi stupiti dei passanti e dei tanti turisti che approfittavano della bella mattinata di sole, le due militanti si sono appese alle inferriate del ministero, mostrando ai fotografi i loro corpi a seno nudo con i seguenti slogan: ”La giustizia mi fotte”, ”I’m a slut, rape me”, ”Castrazione per gli stupratori”.

Il movimento femminista di origine ucraina ha aperto di recente un campo di addestramento internazionale nel XVIII/o arrondissement di Parigi. Quella di lunedì 15 è la loro prima azione contro un’istituzione francese. La manifestazione è durata circa dieci minuti. Poi le militanti si sono spostate nel centro della piazza e hanno risposto alle domande dei cronisti. ”Siamo qui per denunciare le assoluzioni”, racconta Eloise Bouton, una delle attiviste francesi del movimento. ”La nostra azione – aggiunge – non è contro il ministero della giustizia o la ministra Taubira, ma questo palazzo è il simbolo della giustizia”. E ”in Francia le vittime di uno stupro vengono ancora percepite come colpevoli”.

Mentre le Femen vengono fotografate da cronisti e turisti, una suora piuttosto anziana, Suor Veronique, passa per caso di lì. I cronisti le chiedono cosa pensi delle attiviste e lei risponde che hanno ragione, che la loro è una buona idea. La religiosa sorride e si fa ritrarre con le militanti, che sono entusiaste del suo sostegno. Alla fine arrivano anche dei poliziotti in borghese, che trattano con le Femen e riescono ad accompagnarle fino alla fermata della metro. Contro la sentenza di primo grado di Fontenay-sous-Bois hanno anche protestato una trentina di associazioni riunite nel collettivo ‘Fe’ministes en mouvements’. Intanto la Francia aspetta il processo d’appello.

GRATIS LE ULTIME NOTIZIE VIA EMAIL

I lettori scrivono

Scrivete qui i vostri commenti.


Leggere anche...

Open bundled references in tabs:

Via: blitzquotidiano.it


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~0s00k$1n8

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply