"Sarebbe bello se le ragazze svizzere si unissero a noi". Torna la …

ZURIGO - Il copione della protesta è sempre lo stesso: le giovani e avvenenti ucraine si spogliano e urlano i loro slogan, per poi essere arrestate dalla polizia entro pochi minuti. Una ricetta che funziona, visto che le attiviste di Femen attirano l'attenzione ovunque vadano.

E sembrano essersi affezionate alla Svizzera. L'ultima apparizione è infatti avvenuta a Davos, in occasione del Forum economico mondiale, dove tre attiviste hanno sfidato il freddo glaciale dei Grigioni per diffondere il loro messaggio. Una protesta simile era già avvenuta in novembre a Zurigo, contro lo sfruttamento di prostituzione, ed è proprio sulle rive della Limmat che oggi le giovani ucraine si esibiranno nuovamente.

Il motivo questa volta è l'assegnazione dei mondiali di hockey su ghiaccio alla Bielorussa, "un Paese soffocato da un dittatore". L'attivista Inna Schevchenko ha spiegato al Blick che Zurigo è stata scelta in quanto sede principale della Federazione internazionale di hockey (IIHF) che, dando i mondiali ai bielorussi, "manda un segnale sbagliato".

Schevchenko sa già che la polizia zurighese le fermerà, così come successo a Davos. Ma sostiene di non avere cattivi ricordi sulla polizia grigionese, malgrado abbia usato metodi forti. "Sono stata solo un'ora al posto di polizia, hanno controllato i miei affari personali e mi hanno lasciata andare" spiega la ragazza.

E le attiviste di Femen sembrano essere soddisfatte del riscontro ottenuto dalle loro proteste. "Quando abbiamo cominciato, tutti parlavano solo dei nostri seni. Ora invece quando le persone ci vedono parlano dei motivi per cui protestiamo." Schevchenko che termina lanciando un appello alle donne svizzere: "Sarebbe bello se una ragazza svizzera si unisse a noi".

Via: tio.ch


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~9PqRG$VI

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply