Un’impiccagione simbolica per dare il benvenuto a Rohani in Francia

A Parigi l’organizzazione femminista Femen ha ricevuto il presidente iraniano, Hasan Rohani, con l’impiccagione simbolica di una delle sue attiviste in topless e con la bandiera iraniana dipinta sul petto. Femen ha spiegato che con questa immagine hanno voluto denunciare la vergognosa situazione dei diritti umani in Iran e dare il benvenuto al “campione mondiale delle esecuzioni pubbliche”.

La rappresentazione del gruppo attivista, che ha uno dei suoi centri operativi nella capitale francese, è stata realizzata in uno dei ponti di Parigi, il Passerelle Debilly, dove inoltre su uno striscione si leggeva, in inglese, lo slogan: “Benvenuto Rohani, esecutore della libertà”.

Sulle reti sociali, l’organizzazione Femen ha dichiarato: “A François Hollande non interessano i diritti umani, gli interessano solo gli affari”. La leader di questo gruppo femminista, l’ucraina Inna Shevchenko, su Twitter ha precisato con ironia che l’intenzione della sua organizzazione è che il presidente iraniano si senta “come a casa”. Questa di Femen non è stata l’unica protesta organizzata a Parigi in occasione della visita di Rohani, la prima di un capo di Stato iraniano in Francia dopo 17 anni. Il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana ha convocato per giovedì una manifestazione contro “il regime del presidente della Republica Islamica, dove il numero di esecuzioni è il più elevato del mondo”.

Nel loro incontro, il ministro francese, Manuel Valls, ed Hasan Rohani, hanno manifestato l’intenzione di entrambi di “voltare pagina” dopo la sospensione delle sanzioni internazionali per il programma nucleare iraniano e voler stimolare le opportunità di affari tra i due Paesi. Il presidente iraniano, accompagnato da sei ministri, ha sottolineato che il suo Paese necessita di investimenti nel campo dell’energia, dell’agricoltura, del trasporto o aeronautica, ed ha chiesto che si approfitti dell’atmosfera positiva creata dalla sospensione delle sanzioni.

Da parte sua Valls, ha dichiarato chiaramente la disponibilità della Francia e delle sue imprese di rispondere alle necessità iraniane, ed ha sottolineato che il suo Paese ha accolto “con grande soddisfazione” l’entrata in vigore dell’accordo nucleare multilaterale con l’Iran lo scorso 16 gennaio.

Via: news.fidelityhouse.eu


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~aVTXM$6RM

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply