Parigi: donna tunisina denuncia su Facebook aggressione subita in …

Si chiama Amina Sboui ed è una donna di nazionalità tunisina, ex componente del gruppo femminista Femen fondato in Ucraina e divenuto famoso in tutto il mondo per le sue contestazioni svolte dalle attiviste mostrando il seno.

La denuncia

Amina ha denunciato attraverso il noto social network Facebook di essere stata vittima di una violenta aggressione ad opera di cinque uomini con la barba sullo stile dei salafiti. Gli aggressori l'hanno circondata all'uscita della metropolitana di Clichy, nel noto quartiere Pigalle di Parigi, cominciando ad insultarla. Poi, sostenendo di essere troppo bella e indegna di Allah, l'hanno umiliata sottoponendola al terribile rito della rasatura di capelli e sopracciglia. Dopo le hanno gridato che l'avrebbero stuprata e che Allah li avrebbe ringraziati. Amina, che sino a quel momento li aveva implorati di lasciarla libera e aveva gridato aiuto, ha improvvisamente cominciato a recitare il ruolo di donna pentita dicendo che si sarebbe convertita all' islam e ha cominciato ha recitare versetti coranici.

A questo punto gli aggressori l'hanno lasciata libera e si sono allontanati indisturbati visto che, come ha dichiarato nella denuncia Amina, nessun passante è intervenuto in suo aiuto e nemmeno la polizia è sopraggiunta sul posto dopo l'accaduto. Ed è proprio questo che ha fatto maggiormente arrabbiare Amina. L'aggressione si sarebbe consumata tra la totale indifferenza dei passanti e quello che sarebbe ancor più grave è che nessuno ha richiesto l'intervento della polizia. E questo nella Parigi del 21° secolo.

Durante il periodo di appartenenza al gruppo Femen, Amina aveva subito l'anno scorso in Tunisia due mesi e mezzo di reclusione con l'accusa di essere stata autrice della scritta Femen apparsa sulle pareti del cimitero di Kairouan. Uscita dalla prigione aveva abbandonato il movimento Femen perché l'aveva accusato di essere "islamofobo" e di non essere chiaro circa la politica di sostentamento finanziario del gruppo femminista.

Via: it.blastingnews.com


Short link: [Facebook] [Twitter] [Email] Copy - http://whoel.se/~0ndjJ$5ER

This entry was posted in IT and tagged on by .

About FEMEN

The mission of the "FEMEN" movement is to create the most favourable conditions for the young women to join up into a social group with the general idea of the mutual support and social responsibility, helping to reveal the talents of each member of the movement.

Leave a Reply