Category Archives: IT

Ucraina: "Pronti a intesa con Ue". Parlamento Crimea: "Sì adesione …

Kyiv, 6 marzo 2014 - Sono gli sforzi diplomatici internazionali, da un lato, e le spinte secessioniste in Crimea, dall'altro, a disegnare oggi il volto della crisi in Ucraina. Sul primo fronte, continuano le prove di dialogo tra Usa e Russia con un nuovo incontro, a Roma, tra il segretario di Stato americano John Kerry e  il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov (VIDEO), a margine della Conferenza sulla Libia. Un vertice del Consiglio straordinario dei capi di Stato e di governo Ue è andato in scena a Bruxelles. Ma cresce il caos in Crimea dove oggi il Parlamento ha votato a favore >>>

Due manifestanti Femen in topless arrestate in Crimea

(ASCA) – Roma, 6 mar 2014 – Due giovani donne appartenenti al gruppo Femen sono state arrestate a Simferopoli, dopo aver inscenato una protesta in topless contro l’intervento russo in Crimea. “Stop Putin’s War” era scritto sul petto delle due ragazze, che sono state portate via a bordo di un van dalle forze di sicurezza. Un gruppo di persone che ha assistito alla scena ha gridato loro: “Prostitute!”. Non e’ ancora nota la nazionalita’ delle due donne. (fonte AFP). <!-- --> Questa >>>

5 marzo-4 aprile, a Udine CALENDIDONNA 2014 ha il volto delle …

  Da mercoledì 5 marzo a venerdì 4 aprile a Udine CALENDIDONNA 2014 HA IL VOLTO DELLE ATTIVISTE DI FEMEN Il festival torna con un ricco programma di 16 eventi – tra incontri, conferenze, spettacoli teatrali e concerti – dedicati al tema della parità di genere Il movimento di protesta ucraino eletto a simbolo di questa nuova edizione della rassegna Sedici appuntamenti, un hashtag e uno sguardo alle donne che hanno saputo affermare la propria indipendenza per dire che “no, la discriminazione di genere non è cosa superata”. Dopo la pausa dello scorso anno nel 2014 Calendidonna torna >>>

Le Femen: «Non tradite l’Ucraina»

Bruxelles Le Femen: «Non tradite l’Ucraina» BRUXELLES - Un’attivista Femen viene arrestata dalla polizia belga mentre protesta contro il presidente russo Putin davanti al quartier generale della Ue. La ragazza ha scritto sul seno: «Gas father» (Papà gas). La manifestazione delle Femen si è svolta mentre i ministri degli Esteri della Ue si riunivano d’urgenza per affrontare la crisi in Ucraina. Ieri il movimento ha lanciato su Twitter un appello ai leader europei a non tradire le idee democratiche: «Non un solo metro cubo del gas di Putin vale la vita di essere umani che si battono >>>

Le ucraine di Femen sono la bandiera scelta da Calendidonna

UDINE. Sedici appuntamenti da domani al 4 aprile, un hashtag e uno sguardo alle donne che hanno saputo affermarsi per dire che «no, la discriminazione di genere non è cosa superata». Dopo la pausa dello scorso anno, Calendidonna torna a esplorare l’universo femminile nel segno di Femen, il movimento di protesta ucraino eletto a simbolo del festival 2104. «Calendidonna è uno dei grandi appuntamenti culturali della città e siamo pertanto lieti di riproporlo quest’anno – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell –. Una rassegna che ci aiuterà a riflettere ancora una >>>

L’urlo delle Femen contro Putin

Sono state arrestate in Belgio alcune attiviste Femen che hanno inscenato una protesta contro il presidente russo Vladimir Putin. Le pasionarie a seno nudo non potevano non rendersi protagoniste visto che il 'problema' riguarda proprio casa loro. La protesta si è svolta a Bruxelles, in vista della riunione del Consiglio Affari esteri riunitosi per discutere sull'esplosiva situazione in Ucraina

Via: rainews.it

Femen fermate a Bruxelles durante una protesta contro la Russia

Le Femen, il movimento femminista ucraino, lanciano su Twitter un appello ai leader europei a non tradire "le idee democratiche dell'Europa e di battersi contro Putin" mentre alcune attiviste sono state fermate a Bruxelles dopo una protesta mentre è in corso il Consiglio straordinario dei ministri degli Esteri Ue . "Chiediamo all'Europa di smettere di benedire il dio gas e di battersi per la libertà dell'Ucraina e la libertà del popolo russo", su legge sul profilo francese del movimento che aggiunge: "Non un solo metro cubo del gas di Putin vale la vita di essere umani che si battono per il >>>

Protesta contro Putin, Femen fermate a Bruxelles

Le Femen, il movimento femminista ucraino, lanciano su Twitter un appello ai leader europei a non tradire "le idee democratiche dell'Europa e di battersi contro Putin" mentre alcune attiviste sono state fermate a Bruxelles dopo una protesta mentre è in corso il Consiglio straordinario dei ministri degli Esteri Ue . "Chiediamo all'Europa di smettere di benedire il dio gas e di battersi per la libertà dell'Ucraina e la libertà del popolo russo", su legge sul profilo francese del movimento che aggiunge: "Non un solo metro cubo del gas di Putin vale la vita di essere umani che si battono per il >>>

Calendidonna ha il volto di Femen

Da mercoledì 5 marzo a venerdì 4 aprile, a Udine, torna il festival dedicato al tema della parità di genere 03/03/2014 Sedici appuntamenti, un hashtag e uno sguardo alle donne che hanno saputo affermare la propria indipendenza per dire che “no, la discriminazione di genere non è cosa superata”. Dopo la pausa dello scorso anno nel 2014 Calendidonna torna a esplorare l’universo femminile nel segno di Femen, il movimento di protesta ucraino eletto a simbolo di questa nuova edizione del festival. Da mercoledì 5 marzo a venerdì 4 aprile Udine ospiterà >>>

La presidente ucraina delle Femen chiede asilo alla Svizzera

Temendo per la sua sicurezza in Ucraina, la militante femminista Anna Hutsol si trova in un centro d’accoglienza a Rapperswil (SG) e ha fatto richiesta d’asilo alla Svizzera. Anna Hutsol si trova a Rapperswil da un mese. Presidente e cofondatrice del movimento femminista Femen, osserva gli eventi che stanno sconvolgendo il suo paese, l’Ucraina. L’attivista di 31 anni ha presentato alla fine di ottobre 2013 una richiesta d’asilo in Svizzera. Mentre altre attiviste di Femen si trovano a Parigi grazie a un visto accordato dalle autorità francesi, Anna Hutsol ha deciso di venire in Svizzera >>>